Attività > Attività principali > CASETTE POPOLARI per famiglie indigenti costruite nel 2012
CASETTE POPOLARI per famiglie indigenti costruite nel 2012

Il Progetto “COSTRUZIONE CASETTE POPOLARI” avviato nel 2010-2011 non è finito nel ... dimenticatoio. Tutt’altro. Si tratta di un progetto troppo importante per le famiglie dei bambini che assistiamo. Per le loro famiglie che nella maggior parte dei casi vivono “ in affitto” in qualche malandata baracca con l’incubo permanente di essere sfrattati, è un avanzamento sociale di prima importanza. Avere una particella di terreno con una casetta, sia pur molto modesta,ma che è “tua”, ti appartiene e dalla quale nessuno ti può mandar via è la prima grande aspirazione dei poveri !

Perchè allora non dare loro una mano per raggiungere questo importante obiettivo ?
Il costo della costruzione di una casetta di legno, calcolando attentamente il materiale necessario : pali, assi, chiodi, lamiere ondulate per il tetto e tutto il resto, arriva sui 1.200-1.300 $ USA, anche se i prezzi purtroppo sono sempre in aumento. Una somma, dopo tutto, non iperbolica. Un piccolo fondo a questo scopo la Provvidenza me l’aveva già messo in mano.

 Allora, avanti con fiducia ! Già nel mese di gennaio si è presentato un caso urgente: una povera vedova che aveva perduto la sua misera casetta in un incendio ed era rimasta sul lastrico con quattro figli ancora piccoli. Col nostro aiuto i vicini l’hanno aiutata a costruirsi in fretta la sua nuova casetta.

In seguito mi son detto: “Cominciamo ad aiutare quelle poche famiglie che dispongono già di una piccola particella di terreno, ma hanno la casetta malandata e cadente. Era il caso delle famiglie Kadhali, Kisanga, Bisimwa e Mirindi.


E’ così che le quattro prime famiglie hanno potuto, col nostro aiuto, costruirsi una casetta “decente”.  



Nella località di KASHUSHA (26 Km. da Bukavu) dove avevamo potuto acquistare un campicello per iniziare un piccolo progetto agricolo a sostegno del nostro Centro di Assistenza Tupendane, bisognava ricostruire due casette malandate per sistemarvi altre due famiglie. Obiettivo anche questo raggiunto.



Attualmente , trovandomi in Italia per ragioni di “restauro” all’anca sinistra, questo progetto subisce una piccola pausa, ma le previsioni per il 2013 lasciano intravverdere ... importanti sviluppi !